HOME PRESENTAZIONE WORLD NEWS FIDEIUSSIONI EUROPA NEWS
CANDIDOSI - COME GUARIRE CON I PRODOTTI NATURALI

La candidosi (o candida) è una muffa ed è anche un terribile parassita.
Molte persone ne vengono colpite prendendo antibiotici, nuotando in piscina, al mare o bevendo acqua trattata con cloro. Questa malattia è trasmessa anche sessualmente.
Le muffe sono utilizzate in medicina come antibiotici per eliminare i batteri. Anche la candida, essendo una muffa, può eliminare i batteri, compresi però quelli dell'intestino, buoni per la nostra salute.
Quando questo succede, l'equilibrio dell'organismo è compromesso e così la muffa può impadronirsi dell'intestino, poi degli organi sessuali e quindi entrare nel circolo sanguigno e nelle cellule colpendo tutto l'organismo.
La candida utilizza tutto il nostro cibo per la propria sopravvivenza. E' una maledizione.
Una volta che una persona ne viene colpita in forma sistemica, può essere difficile sbarazzarsene, ma è un problema che si può risolvere.

Il corpo trasforma in glucosio gli zuccheri, gli amidi, gli olii, i grassi e le proteine che mangiamo. Ciò è molto importante perchè livelli adeguati di glucosio sono necessari per il corretto funzionamento del cervello e per l'energia fisica.
Le muffe usano questi zuccheri e producono alcool nel corpo. Questo causa una specie di autodistruzione dell'organismo. Tutti i cibi nutrono la candida, specialmente zuccheri e amidi.
E' difficile pensare ad una dieta speciale che elimini tutta la frutta e le verdure dolci. La frutta è un ottimo purificatore intestinale. Aumenta la frequenza delle defecazioni. Quando questa azione vitale è impedita eliminando la frutta dalla dieta, il cibo può restare a lungo nell'intestino e le muffe sopravvivere anche grazie alle proteine.

Il primo più importante passo è creare un intestino sano. Si può raggiungere questo obiettivo purificando l'intestino e rimpiazzando i batteri buoni.
Per rimettere nell'organismo i batteri buoni è MOLTO, MOLTO IMPORTANTE eliminare tutto il cloro dall'acqua che beviamo. Poi evitare i ristoranti: basta un bicchiere di acqua con cloro per distruggere tutti i batteri buoni che stiamo rimpiazzando.
Anche alcune acque minerali naturali sono trattate con cloro, quindi è meglio cercare una che non ne contenga.
Eliminare anche tutte le sostanze antibatteriche presenti nei prodotti per la pulizia del corpo e della pelle. Quindi verificare saponette, prodotti per lavaggi (anche intimi), deodoranti, saponi liquidi, ecc.

Quando si inizia il proprio programma di purificazione dell'intestino, è utile assumere spesso (anche ogni mezz'ora ora) echinacea e qualche preparato a base di aglio, cipolla, pepe di cajenna, rafano, ecc, possibilmente diluiti in aceto di mele. Assicurarsi di assumere questi preparati dopo i pasti nel caso si prendano grandi quantità per volta.
La candida combatte quando la si attacca. Alcune persone provano bruciori quando orinano. Non rinunciare! Continuare gli attacchi aggiungendo all'alimentazione i peggiori nemici della candida: i batteri (buoni). Iniziare con yogurt intero, non quello con zucchero e frutta aggiunti. Anche se ci può essere una contraddizione con quanto asserito in precedenza sul consumo di latte e latticini. Ottimo lo yogurt fatto in casa, eventualmente aggiungere alcuni pezzi di banana o panna montata fresca.
Prendere lo yogurt diverse volte al giorno. Ci possono volere anche sei mesi per sconfiggere le muffe nel corpo.
Mantenere una dieta ricca di frutta e verdure è molto importante. Prendere un succo di frutta ogni giorno. Accertarsi che la frutta sia ricca di magnesio come: uva, uvetta, prugne, fichi.
Essere sicuri di assumere molta vitamina C
. Mangiare frutta e verdura che ne siano ricchi tipo: peperoni, arance, pompelmi, limoni, limetta, ciliegie.
Una persona colpita da candida ha prurito in diverse parti del corpo. Può essere un prurito al retto o agli organi sessuali, alle ascelle, sotto i seni, alle mani e piedi e qualche volta alle orecchie. Per lenire i pruriti rettali si consigliano supposte a base di olio e aglio in gel (.... non con peperoncino però!!!, mi raccomando :-) ). Integrare l'alimentazione con aglio, eventualmente in capsule, senza il caratteristico odore.
Per dimuinuire il prurito vaginale fare irrigazioni a base di iodio una volta al giorno per almeno tre giorni e mangiare cibi ricchi di iodio (sale iodato, pesce, frutti di mare, alghe). Usare integratori iodini per brevi periodi. Bere molto, almeno due 1.5 litri al giorno di succhi di frutta e verdure e 1.5 litri di acqua.
Evitare:
caffé, alcool, caramelle, torte, pane bianco raffinato, cibi in scatola e conservati, gelati, patatine, crackers, medicinali, ecc.

Alla fine dell'incubo candida avrai un luminoso futuro davanti a te: più energia, più chiarezza mentale e sensazione di benessere.

* Come faccio a sapere se ho problemi connessi con la candida? *

Rispondi al seguente questionario, segna le risposte affermative e tieni conto del punteggio. Alla fine somma i punti ottenuti, il punteggio ti potrà aiutare a determinare la possibilità (o probabilità) che i tuoi problemi di salute siano connessi a muffe.

1.- Hai preso per lungo tempo antibiotici o altri farmaci antibatterici?... PT.4
2. - Sei infastidito/a da ricorrenti infiammazioni vaginali, alla prostata o urinarie?.......PT.3
3.- Sei sempre sofferente e la causa non è ancora stata trovata? .....PT. 2
4.- Hai disturbi ormonali, inclusa sindrome premestruale, irregolarità mestruali, disfunzioni sessuali, forte desiderio di zuccheri, bassa temperatura corporea? ....PT. 2
5.- Sei insolitamente sensibile al fumo di tabacco, a profumi o ad altri odori di origine chimica? ......PT. 2
6.- Sei preoccupato per problemi di memoria o di concentrazione? Ti senti spesso "in tilt"? .... PT.2
7.- Hai preso steroidi a lungo o hai preso la "pillola" per più di tre anni? ....PT.2
8.- Qualche cibo ti è particolarmente sgradevole o scatena i tuoi sintomi? .....PT.1
9.- Soffri per costipazione, diarrea, gonfiore o dolore addominale? ...PT.1
10.- Hai prurito, bruciori o pizzicore alla pelle; o è insolitamente secca; o hai eruzioni cutanee fastidiose? ....PT. 1
Punteggio per la donna: se il tuo punteggio è 9 o più, i tuoi problemi di salute sono probabilmente legati a muffe, lieviti o fermentazioni, se invece il tuo punteggio è 12 più, allora lo sono quasi sicuramente.

Punteggio per l'uomo: se il tuo punteggio è 7 o più, i tuoi problemi di salute sono probabilmente connessi a muffe o fermenti, se invece il punteggio è 10 o più allora lo sono quasi sicuramente.

Fonte: Dr. Giuseppe PARISI                                    Pubblicato il 10 dicembre 2013



cioccolato1**  CIOCCOLATO, CIBO DEGLI DEI **
Una ricerca ha dimostrato che il consumo dei  composti del cacao può portare diversi benefici  all'apparato circolatorio, inclusi miglioramenti  del flusso di sangue al cervello e all'apparato  cardiovascolare.

La ricerca è stata pubblicata nel Journal of  Cardiovascular Pharmacology in un articolo che  evidenzia i potenziali benefìci per la salute del  cacao, ricco di flavoni (appartenenti alla classe  dei bioflavonoidi, detti anche vitamina C2 o  vitamina P).

Studi precedenti avevano dimostrato che il  consumo di cacao  può migliorare la circolazione  venosa e addirittura ridurre la formazione di  pericolosi trombi. La nuova ricerca estende  queste scoperte dimostrando che il regolare  consumo di cacao può portare ad un miglioramento  della circolazione nelle donne in menopausa con  elevati livelli di colesterolo, evidenziando  per  la prima volta anche il miglioramento del flusso  sanguigno al cervello.

I ricercatori hanno studiato gli effetti dei  flavoni del cacao sia in prove di laboratorio che  sugli esseri umani, uomini e donne di varia età,  in modo da capire meglio i benefìci potenziali di  questi composti alimentari naturali.  Questi
studi hanno riguardato:

- circolazione del sangue nel cervello in anziani  e giovani adulti. Due studi indipendenti, uno che  ha preso in esame un gruppo di anziani sani e un  altro giovani donne anch'esse sane, hanno  dimostrato che il consumo di flavoni di cacao può  aumentare il flusso di sangue al cervello. Questo  lavoro, il primo finora eseguito, rivela che il  cacao può avere promettenti effetti nella  performance cognitiva, particolarmente importante  perchè la diminuzione di apporto sanguigno al  cervello è associato con la demenza e il  deterioramento delle funzioni cerebrali.

- Circolazione in donne in  post-menopausa. Il  regolare consumo di cacao favorisce in un  significativo aumento della circolazione in donne  con ipercolesterolemia in post menopausa, per cui  può migliorare le funzioni circolatorie nelle  persone con alto rischio cardiovascolare.

- Diversi tipi di flavoni hanno differenti  funzioni. I flavoni del cacao hanno dimostrato di  poter ridurre la formazioni dei trombi. In questo  nuovo studio, i ricercatori hanno confrontato gli  studi sugli esseri umani con quelli di  laboratorio utilizzando flavoni di cacao  altamente purificati.  I risultati hanno indicato
che i flavoni possono  portare benèfici effetti  sulle piastrine ed hanno riportato per la prima  volta che alcuni tipi di flavoni  (quindi anche  quelli del cacao)  possono ridurre la cascata di  eventi che possono portare ad un danno vascolare.

-Benefìci riscontrati nelle popolazioni che  consumano alte quantità di cacao. E' stata  identificata ed esaminata la popolazione indiana  (i Kuna) di un'isola di Panama come quella con  un' insolita assenza di disturbi legati  all'invecchiamento: ipertensione, cancro, diabete  e malattie cardiache, nonostante l'elevato consumo
di sale,  paragonabile a quello delle società  occidentali.  Gli studiosi hanno  condotto  un'indagine per verificare il tipo di  alimentazione.  Il dato più appariscente è stato  l'elevato consumo di cacao,  facendo ritenere che  ci sia un collegamento fra l'abituale consumo  dell'alimento e la loro bassa incidenza di  malattie cardiache.

- Altri benefici. Uno studio tedesco ha  dimostrato che il cacao può migliorare l'aspetto  e la struttura della pelle e la sua idratazione  oltre alla conferma che può essere collegato alla  diminuzione della pressione arteriosa.
Gli scienziati sono rimasti entusiasti di questa  ricerca che fornisce una promettente  prova che i flavoni del cacao possono avere un importante  ruolo non solo nel trattare , ma possibilmente  anche prevenire una varietà di malattie collegate  a problemi circolatori.

Il cacao è senza dubbio un  super-cibo  con  impressionanti qualità per la nostra salute.  Comunque, abbinare cacao con zucchero bianco  raffinato (contenuto nella quasi totalità delle  barrette di cioccolato in commercio) o con  dolcificanti artificiali non può portare effetti  benefici sulla salute. Si consiglia di cercare  cioccolato con un alto contenuto di cacao e poco  - o niente - zucchero raffinato aggiunto.  La  lavorazione industriale del cioccolato, che  aggiunge grosse quantità di zucchero,  fa sì che  diversi flavoni vengano persi durante il processo produttivo.

Alessandro DE DONNO




HOME
PRESENTAZIONE
WORLD NEWS
FIDEIUSSIONI
EUROPA NEWS
ITALIA - PUGLIA
NATURA
SALUTE
Contattaci forma
 Se avete feedback su come possiamo rendere il nostro sito più consono per favore contattaci e ci piacerebbe sentire da voi. 
Site Map